©2022 Uplift · Built with love by Swift Ideas using WordPress.

Moda donna: anticipazioni trend AW 2022/23

Moda donna: anticipazioni trend AW 2022/23
Agosto 31, 2022 Gruppo Riganati

Le collezioni Autunno-Inverno 2022/23 si dividono nettamente tra un guardaroba comodo e concreto, che mette al primo posto abiti, sartorialità e ampi cappotti avvolgenti, e un registro molto più festoso e sexy tutto a colori, esacerbando una femminilità rimasta “rinchiusa” per due anni, come abbiamo potuto vedere sulle passerelle di New York, Londra, Milano e Parigi.

Tailoring
Da diverse stagioni, l’abbigliamento sportivo è in declino nei guardaroba femminili. Il trend si accentua in questa uscita dalla pandemia. Dopo due anni di loungewear forzato a causa dei lockdown, le donne vogliono tornare a vestirsi e soprattutto sentirsi ben vestite. Una sensazione segnata dal forte ritorno dei vestiti strutturati. Sono onnipresenti abiti, completi, giacche importanti e cappotti, tagliati in tweed e bellissime lane mascoline. Sono soprattutto confezionati in volumi ampi, comodi, ma sempre eleganti.

La giacca a clessidra
Questo filone tailoring si esprime in particolare attraverso la silhouette a clessidra, simbolo di femminilità per eccellenza. Ma questa morfologia, molto codificata soprattutto negli anni ’50, oggi viene modernizzata con spalle più larghe, vita più stretta e volumi arrotondati sui fianchi. Molti couturier stanno lavorando in questa direzione sulla giacca, ma anche su abiti e corsetti a clessidra.

Spirito da boudoir
Parallelamente alla sartoria, importante in tutte le collezioni, riappaiono con forza la lingerie e una panoplia di pezzi ultrafemminili, in un profluvio di tulle e trasparenze. Body, corsetti, bustini, babydoll sono di gran moda, proprio come la tuta attillata da catwoman intravista l’estate scorsa, per non parlare del reggiseno, che ora sostituisce la brassière, quando non trabocca, ben visibile, in tutte le scollature. Da notare il lavoro spasmodico degli stilisti per disegnare nuove e generose scollature. Il tutto è impreziosito dalle scarpe platform oversize, che dopo la loro incursione nell’estate 2022 diventano un must anche del guardaroba invernale.

La mini-minigonna
In questo inverno 2022/23 post-pandemia si afferma più che mai un nuovo look più libero e disinibito, in cui le donne si vestono in modo radicalmente sexy, come meglio credono. In questo contesto la gonna, simbolo di tante battaglie, si accorcia ulteriormente di una tacca fino a sfiorare i glutei. Da indossare con stivali o maxi coat.

Le calze di lana
Questo desiderio di provocare e di giocare con i limiti rimanda a un atteggiamento da adolescenti ribelli, categoria che i couturier cercano ovviamente di sedurre. Molte collezioni si rivolgono alla Gen Z in particolare attraverso il guardaroba di una scolaretta (già avvistato lo scorso inverno), dove si attualizzano ai gusti odierni calze alte, calze di lana e ghette che arrivano fino alle cosce, proprio come i collant in lana od opachi dai colori vivaci, da indossare tono su tono con dei mini abiti.

La canotta
Vista su molte passerelle, la maglia girocollo con spalline larghe si rivela estremamente chic ed è senza dubbio il pezzo essenziale del guardaroba per il prossimo inverno. Preferibilmente nella sua versione classica, ovvero la canotta basica in cotone bianco, da indossare con un paio di jeans, dei pantaloni in pelle o una gonna, per un look semplice, ma molto cool.

La testa infagottata nei vestiti
Il modo di fare tipico dell’adolescente, che si getta la giacca o il giubbotto sopra la testa, con quest’ultima che si ritrova completamente coperta e integrata nel capo d’abbigliamento, è esplorato da diversi stilisti. Al di là dell’accenno ai consumatori più giovani, si intravede in questa tendenza, che non sempre risulta essere la più pratica o la più estetica, una ricerca di protezione. Il vestito, posto sulla testa, avvolge tutta la parte superiore del corpo, assumendo la forma di un triangolo, come fosse una tenda, oppure di un ovale.

Lana bouclé
Il tema della protezione si esprime anche attraverso i volumi, in particolare nei cappotti molto lunghi e larghi e nelle forme cocoon, attraverso abiti e vestiti dall’effetto felpato. La lana viene lavorata con tutti i tipi di tecniche (bouclé, pettinata, arricciata) sostituendo sempre più la pelliccia, bandita dalla maggior parte delle maison. Spesso con un effetto yeti.

Stivali alti fino alla coscia
È l’accessorio indispensabile per l’inverno 2022/23. In versione dominatrice in pelle con stringhe, guerriera o cavaliera con stivali delle sette leghe, sexy in pelle o lattice declinati in nero o rosso, che racchiudono e drappeggiano le gambe o proposti nel tipo grandi stivali da pescatore, si trovano assolutamente ovunque, disponibili anche in vari colori, in tessuti da tappezzeria, camoscio, tinte argentate, con ricami, ecc.

La maxi-pochette
Le borse lillipuziane stanno per essere soppiantate da una nuova, altrettanto desiderabile it bag: la pochette gigante. Un grande quadrato flessuoso a forma di cuscino, da tenere in mano o sotto il braccio.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*