©2021 Uplift · Built with love by Swift Ideas using WordPress.

Le borse timeless di Plinio Visonà

Le borse timeless di Plinio Visonà
Novembre 3, 2021 Mariangela

Pochi oggetti, come la borsa femminile, rappresentano molto più che un accessorio. La borsa, vicina al corpo, tenuta tra le mani, sottobraccio o a tracolla, accompagna in ogni occasione le giornate di donne tutte molto diverse tra loro, ma per le quali racchiude più di ogni altra cosa il loro universo, i segreti e la loro personalità. Plinio Visonà lo sapeva bene quando nel 1959, ancora artigiano, ha fondato la sua impresa che negli anni si è imposta nel mercato, assecondandone i gusti e, spesso, anticipandoli. Fin dall’inizio Plinio Visonà ha compreso come la cura nei dettagli unita alla qualità dei pellami e a un design sobrio, originale e sempre attuale, avrebbe portato lontano il brand che porta il suo nome. Nella “semplicità” di un concetto risiede ancora oggi l’eredità professionale di Plinio Visonà: una estetica riconoscibile a cui sono sufficienti periodici, impercettibili ma molto sofisticati restyling per rendere la borsa sempre attuale.

E’ il segno distintivo che caratterizza tutte le collezioni, la cifra stilistica Plinio Visonà. Brevetto e trademark depositati, la particolare cucitura trae ispirazione dal mondo selleria e dona un’allure di artigianalità a tutte le creazioni. Plinio Visonà realizzava negli anni ‘70 questa cucitura a mano. Successivamente, proteso verso una visione più industrializzata del ciclo, è riuscito a ideare e brevettare personalmente un macchinario per realizzare “in serie” la famosa cucitura che caratterizza da allora ogni collezione. La “Cucitura Visonà”, come oggi viene chiamata, è la “firma” di Plinio Visonà e rappresenta un legame fortissimo, anche simbolico, con le origini di questa impresa e del suo fondatore.

Saper scegliere un pellame di qualità, leggero e morbido al tatto. Saperlo plasmare e trasformare in un oggetto del desiderio. Un rapporto “fisico” con la materia, la pelle, da contemplare e valutare, da accarezzare, annusare ancora prima di decidere la forma, il colore e la funzione d’uso che le sarà assegnata, ancora prima di ogni dettaglio o cucitura o metallo che le verranno trasferiti. Tutto questo è ancora oggi un passaggio fondamentale, “lento” e “molto umano” che nessuna macchina potrà mai compiere. Una filosofia questa che distanzia una borsa Plinio Visonà da una proposta omologata di mercato dove spesso dietro a un “logo” c’è soprattutto molto marketing a discapito della qualità finale.

Plinio Visonà, ancora prima che il termine “Sostenibilità” fosse coniato, lavorava nel rispetto dell’ambiente di lavoro che è sempre stato al centro dell’impresa. Questo è un percorso, un modello di business, che Plinio Visonà per primo e ora i suoi figli hanno abbracciato con slancio.

Maggiori info: paola@riganati.it

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*